Medico che pratica un'iniezione sulla gamba di una paziente. In sovraimpressione si legge: Scleroterapia: quali benefici per la salute delle gambe.

​Scleroterapia: cos’è e come funziona

Nel vasto panorama della medicina funzionale ed estetica nel trattamento delle patologie venose, la scleroterapia si è affermata come una delle soluzioni più efficaci e sicure per la cura di vene varicose e capillari.

In questo articolo, vedremo come la scleroterapia può non solo trasformare l’aspetto delle gambe, ma anche contribuire significativamente al miglioramento complessivo della salute vascolare. Esploreremo la procedura, i benefici e tutto ciò che c’è da sapere sui risultati e sulla sicurezza di questo trattamento innovativo.

Cosa è la scleroterapia?

La scleroterapia è una procedura medica specializzata, riconosciuta per la sua efficacia nel trattare le vene varicose e i capillari visibili.

Questa tecnica mininvasiva implica l’iniezione di una soluzione sclerosante direttamente nel vaso dilatato a causa del ristagno sanguigno, provocando la sua graduale scomparsa.

Ma cos’è esattamente una soluzione sclerosante? Il termine si riferisce ad un agente chimico attentamente formulato che, una volta iniettato nelle vene, induce una reazione controllata all’interno delle pareti venose. Questa reazione provoca l’irritazione e l’infiammazione delle pareti interne della vena, portando alla loro contrazione. Di conseguenza, le vene collassano e si chiudono, interrompendo il flusso sanguigno attraverso di esse.

Una volta che il flusso sanguigno è stato interrotto, il corpo inizia naturalmente il processo di riassorbimento di queste vene chiuse. In altre parole, le vene trattate si trasformano in tessuto cicatriziale che, col tempo, scompare, lasciando la pelle più liscia e senza segni visibili delle vene precedentemente dilatate.

È importante notare che questa procedura non influisce negativamente sulla circolazione sanguigna complessiva del corpo, poiché il sangue precedentemente diretto verso le vene malate viene naturalmente reindirizzato verso vene sane.

Questo processo, dunque, non solo elimina l’aspetto poco gradevole delle vene varicose e dei capillari dilatati, ma contribuisce anche a migliorare la circolazione sanguigna nelle gambe.

​Coma avviene il trattamento?

La procedura di scleroterapia, sebbene tecnologicamente avanzata, è sorprendentemente semplice e minimamente invasiva, rendendola una scelta preferita per il trattamento di vene varicose e capillari.

La sessione inizia con una valutazione accurata della zona interessata. Questo passo iniziale è fondamentale per determinare il corretto approccio e la quantità di soluzione sclerosante necessaria.

Dopo la valutazione, il medico procede con l’iniezione della soluzione sclerosante nelle vene malate. Questo processo richiede precisione e cura, poiché l’obiettivo è trattare in modo efficace tutte le vene problematiche. Utilizzando un ago molto sottile, il medico inietta delicatamente la soluzione in ciascuna vena. I pazienti spesso riferiscono una sensazione di leggero pizzicore o fastidio durante le iniezioni, ma in generale, il disagio è minimo.

La soluzione sclerosante agisce rapidamente sulle pareti delle vene, iniziando il processo di chiusura e collasso delle vene trattate. Il numero di iniezioni in una singola sessione varia a seconda dell’estensione e della gravità delle vene varicose o dei capillari e, generalmente, più sessioni possono essere necessarie per ottenere i risultati desiderati, soprattutto in aree con un gran numero di vasi dilatati.

Dopo il trattamento che, ricordiamo, avviene in day hospital senza richiedere anestesia, i pazienti sono in grado di camminare e di muoversi normalmente.

In sintesi, la procedura di scleroterapia è un trattamento ambulatoriale efficace, rapido e sicuro, che offre risultati visibili con minimi disagi. Proprio la sua semplicità e la breve durata del recupero la rendono un’opzione ideale per chi cerca una soluzione pratica e non invasiva. Tuttavia, come per qualsiasi procedura medica, ci sono alcuni effetti collaterali e considerazioni di sicurezza di cui i pazienti devono essere consapevoli.

Sicurezza ed effetti collaterali

In termini di sicurezza, la scleroterapia è stata perfezionata nel corso degli anni e, quando eseguita da un medico esperto in angiologia e medicina vascolare, presenta un basso rischio di complicazioni .

A tal proposito, la selezione attenta dei pazienti e la valutazione pre-trattamento sono essenziali per minimizzare i rischi. Per questo è fondamentale che il medico prenda in considerazione la storia clinica del paziente, le condizioni di salute attuali e la gravità delle vene varicose per assicurarsi che la scleroterapia sia l’opzione di trattamento più adatta.

I possibili effetti collaterali della scleroterapia sono generalmente lievi e temporanei. Questi possono includere arrossamento e lieve gonfiore, lividi, sensazione di bruciore o crampi leggeri attorno all’area trattata.

Per garantire la sicurezza e ridurre al minimo gli effetti collaterali, i pazienti devono seguire attentamente tutte le istruzioni post-trattamento fornite dal medico. Queste possono includere l’uso di calze a compressione, evitando l’esposizione al sole nelle aree trattate e seguendo le linee guida per svolgere una corretta attività fisica.

Tutti i benefici della scleroterapia

Coma già accennato, la scleroterapia offre una serie di benefici significativi che vanno ben oltre la mera correzione estetica.

Scleroterapia: cos’è e come funziona

Benefici psicologici

Innanzitutto, le vene varicose e i capillari possono essere una fonte di disagio e imbarazzo per molti. Riducendo visibilmente queste imperfezioni cutanee e lasciando la pelle delle gambe più liscia e uniforme, la scleroterapia può avere un impatto positivo sull’autostima e sulla qualità della vita, poiché i pazienti si sentono più a loro agio con l’aspetto delle loro gambe.

Benefici fisici

Dal punto di vista fisico, la scleroterapia aiuta a ridurre i sintomi legati alle vene varicose, come dolore, gonfiore e pesantezza nelle gambe. Questi sintomi spesso limitano l’attività fisica e possono influenzare negativamente la vita quotidiana. Dopo il trattamento, molti pazienti riferiscono una sensazione di leggerezza e un aumento della capacità di muoversi e stare in piedi per periodi più lunghi senza disagio.

Benefici circolatori

Un vantaggio meno evidente della scleroterapia, ma altrettanto importante, è il suo impatto positivo sulla circolazione sanguigna.

Vene varicose e capillari sono spesso il risultato dell’insufficienza venosa, che impedisce un flusso sanguigno efficiente.

Eliminando queste vene inefficienti, la scleroterapia consente al sangue di fluire attraverso percorsi più sani, migliorando la circolazione generale nelle gambe.

Questo miglioramento della circolazione non solo contribuisce a ridurre i sintomi come gonfiore e crampi, ma può anche diminuire il rischio di complicazioni future legate alla salute vascolare, come trombosi e ulcere venose.

Considerazioni finali

In definitiva, la scleroterapia rappresenta un’opzione straordinaria per chi cerca di ritrovare l’armonia delle proprie gambe in modo efficace, sicuro e minimamente invasivo.

Questo trattamento non solo migliora l’aspetto, ma contribuisce anche al benessere generale, permettendo alle persone di vivere con maggiore comfort e fiducia.

In questo contesto, Angiomedica si distingue per la sua lunga esperienza e specializzazione nel campo della flebologia estetica, garantendo attenzione e cura durante tutto il processo di trattamento.

Se vuoi risolvere efficacemente i disturbi legati a vene varicose e capillari dilatati attraverso la scleroterapia, prenota ora una visita specialistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto