Donna con evidente flaccidità sull'addome. In sovraimpressione si legge: Carbossiterapia e biostimolazione cutanea per il trattamento della lassità cutanea

​Lassità cutanea: 2 terapie senza bisturi per una pelle tonica e rivitalizzata

Se hai notato che la tua pelle ha perso elasticità, apparendo meno soda e tonica, potresti essere tra coloro che si trovano ad affrontare la lassità cutanea.

Questo problema estetico comune, caratterizzato dal rilassamento dei tessuti cutanei, può manifestarsi in diverse zone localizzate del corpo, contribuendo a compromettere l’aspetto generale e la percezione di sé.

Oggi, grazie all’evoluzione della medicina estetica, esistono soluzioni innovative per contrastare questo inestetismo e ottenere una pelle più tonica, elastica e giovane in modo minimamente invasivo.

In questo articolo, cercheremo di comprendere meglio le cause della lassità cutanea ed esploreremo due trattamenti all’avanguardia: la Carbossiterapia e la Biostimolazione o Bioristrutturazione cutanea.

​Cos’è la lassità cutanea

La lassità cutanea è un fenomeno che si verifica quando la pelle perde la sua tonicità e la sua capacità di rimanere tesa. Questo processo è il risultato di una serie di cambiamenti che avvengono nel tessuto adiposo sottocutaneo (ipoderma) e nel derma, gli strati più profondi della pelle.

A livello del derma, si osserva una diminuzione della produzione di collagene ed elastina, le proteine responsabili della compattezza e dell’elasticità della pelle. Questi cambiamenti portano a una riduzione della densità dei tessuti cutanei e alla comparsa di rughe, pieghe e depressioni sulla superficie della pelle.

Nell’ipoderma, si verifica una diminuzione del tessuto adiposo e della sua distribuzione uniforme, contribuendo a una perdita di volume e a un’accentuazione delle depressioni cutanee. Questo può portare a un aspetto flaccido e cadente della pelle, soprattutto in aree come viso, collo, braccia, addome e cosce.

Dal punto di vista estetico, la pelle affetta da lassità cutanea appare dunque meno soda, più sottile e incline alla formazione di pieghe e rughe profonde. Inoltre, può presentare una consistenza più molle al tatto e una minore capacità di rimanere tesa quando viene pizzicata o tirata.

Ma quali sono i fattori che contribuiscono a determinare questa condizione?

Correggere la lassità cutanea senza bisturi

Perché la pelle perde tonicità

La lassità cutanea può essere il risultato di una serie di fattori che influenzano la struttura e la salute della pelle. Ecco alcuni dei principali.

  • Invecchiamento: il processo di invecchiamento naturale è uno dei principali responsabili della lassità cutanea. Con il passare degli anni, il nostro corpo subisce una serie di cambiamenti fisiologici che influenzano la produzione di collagene ed elastina. I fibroblasti, le cellule responsabili della produzione di queste proteine, diventano meno attivi, causando una riduzione della loro sintesi. Inoltre, l’invecchiamento compromette la capacità della pelle di trattenere l’umidità, riducendo così il suo volume e la sua elasticità.
  • Esposizione ai raggi UV: l’esposizione eccessiva ai raggi ultravioletti del sole è invece uno dei fattori ambientali più importanti, poiché danneggia i tessuti connettivi, accelerando il processo di invecchiamento cutaneo appena descritto.
  • Perdita di peso: quando il tessuto adiposo sottocutaneo diminuisce rapidamente, la pelle può non essere in grado di adattarsi abbastanza velocemente alla nuova forma del corpo, il che può portare a una perdita di elasticità e alla comparsa di lassità cutanea. Questo fenomeno è particolarmente comune nelle persone che perdono una quantità significativa di peso in un breve periodo di tempo, ad esempio dopo interventi chirurgici per la perdita di peso o diete estreme.
  • Fluttuazioni ormonali: anche i cambiamenti ormonali legati alla gravidanza, alla menopausa o a condizioni mediche specifiche possono influenzare la produzione di collagene ed elastina, compromettendo la struttura della pelle.
  • Alimentazione scorretta: una dieta ricca di cibi processati, zuccheri raffinati e grassi saturi può influenzare negativamente la salute della pelle. Al contrario, una dieta ricca di antiossidanti, vitamine e minerali può favorire la sintesi delle proteine necessarie a mantenere la pelle giovane e tonica.
  • Stile di vita sedentario: anche uno stile di vita attivo gioca un ruolo importante nell’aspetto della pelle. La mancanza di esercizio fisico può influenzare negativamente la circolazione sanguigna e linfatica, compromettendo la fornitura di nutrienti e ossigeno alla pelle. Questo può ridurre la produzione di collagene ed elastina e contribuire alla lassità cutanea.
  • Stress cronico: un altro nemico della salute e dell’aspetto armonioso della pelle è sicuramente lo stress cronico. Questo può infatti influenzare negativamente il sistema endocrino, aumentando i livelli di cortisolo nel corpo: un ormone in grado di diminuire la sintesi di collagene ed elastina.
  • Fattori genetici: infine, occorre anche considerare la predisposizione genetica. Alcune persone possono essere geneticamente predisposte a una produzione ridotta di collagene ed elastina, aumentando così il rischio di lassità cutanea.

Questi sono alcuni dei fattori più comuni che possono contribuire alla diminuzione di collagene, elastina e tessuto adiposo nella pelle. È quindi importante adottare uno stile di vita sano per mantenere la pelle tonica e giovane.

Ma vediamo come è possibile intervenire per correggere questo inestetismo.

​Terapie innovative per contrastare la lassità cutanea

Per contrastare efficacemente la lassità cutanea, esistono diverse terapie innovative e trattamenti avanzati che possono essere considerati.

Due dei trattamenti che proponiamo in Angiomedica sono la Carbossiterapia e la Biostimolazione cutanea, entrambi dimostratisi efficaci nel migliorare l’aspetto e la salute della pelle, con molteplici benefici per i pazienti.

​Carbossiterapia: riattiva il metabolismo cellulare e riduce la lassità cutanea

La carbossiterapia è un trattamento non invasivo che utilizza microiniezioni di anidride carbonica medicale (CO2) direttamente nei tessuti sottocutanei interessati dalla lassità cutanea., per migliorare la circolazione sanguigna locale e stimolare il metabolismo cellulare.

In questo modo, la Carbossiterapia migliora l’ossigenazione dei tessuti, fornendo una maggiore quantità di ossigeno alle cellule della pelle che, a sua volta, contribuisce a favorire la rigenerazione cellulare e la produzione di collagene ed elastina.

​Biostimolazione cutanea: rigenera la pelle dall’interno

La Biostimolazione cutanea, anche nota come Bioristrutturazione cutanea, è un trattamento estetico mirato a rigenerare la pelle dall’interno, contrastando la lassità cutanea e migliorandone l’aspetto generale.

Durante una seduta di Biostimolazione cutanea, vengono infatti eseguite microiniezioni di una soluzione contenente principi attivi quali acido ialuronico, vitamine, amminoacidi e antiossidanti direttamente nei tessuti cutanei, per favorire la rigenerazione cellulare.

La biostimolazione contribuisce quindi a stimolare il naturale ringiovanimento della pelle, mantenendola idratata, tonica, compatta e levigata.

​I vantaggi di questi trattamenti

Entrambi i trattamenti offrono un approccio efficace e sicuro nel contrastare la lassità cutanea, fornendo risultati visibili e duraturi, ma anche vantaggi pratici che possono fare la differenza nella scelta del trattamento più adatto.

Un punto di forza della Carbossiterapia e della Biostimolazione cutanea è la loro natura non invasiva e la relativa assenza di tempi di recupero.

Entrambi i trattamenti vengono eseguiti in regime ambulatoriale senza la necessità di anestesia, rendendoli opzioni comode e accessibili per coloro che desiderano migliorare l’aspetto della propria pelle senza dover affrontare i rischi e i disagi associati alla chirurgia.

Presso Angiomedica, siamo impegnati a fornire trattamenti personalizzati e di alta qualità per aiutare i nostri pazienti a raggiungere i loro obiettivi estetici. Se desideri saperne di più su come possiamo aiutarti a combattere la lassità cutanea non esitare a prenotare una visita. Siamo qui per assisterti nel tuo percorso verso una pelle più sana, tonica e giovane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto